Articoli pubblicati nella categoria: Altre fonti
Segnalazione: articolo “Allez les filles, au travail!” di Valeria Solesin, vittima del terrorismo
v s colori

Valeria Solesin, vittima degli attacchi terroristici a Parigi, era un dottoranda in demografia presso l’Università della Sorbona. Segnaliamo volentieri un suo articolo pubblicato su Neodemos due anni fa. Le tematiche trattate, le barriere all’inserimento femminile nel mondo del lavoro, sono purtroppo ancora attuali. Il nostro modo di onorare la sua memoria è quello di dedicare ancora maggiore impegno su questo tema come su quello della cosidetta fuga dei cervelli.

.
Segnalazione: LA MIA DISLESSIA di Philip Schultz
arton89715

Recensione di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per bambini e ragazzi) – Per chi nasce dislessico tutto diventa più complicato,una specie di corsa a ostacoli. Lo racconta lo scrittore ebreo Philip Schultz nella sua breve e intensa biografia intitolata LA MIA DISLESSIA -Ricordi di un premio Pulitzer che non sapeva né leggere né scrivere, dedicato al figlio Eli, dislessico come lui.

.
Scuola Democratica CALL FOR PAPERS
logo SD verde piccolo

La Call for Papers di Scuola Democratica su Valutazione e Miglioramento nei processi educativi.
Scadenza presentazione abstract: 15 Settembre 2015 ;Scadenza presentazione paper: 20 Dicembre 2015

.
ALTRE FONTI: Marco Lodoli “Ho inventato la “Buona scuola” ma non convinco i colleghi”
marco-lodoli2_550-325x160

Marco Lodoli, scrittore e insegnante di Italiano in un istituto professionale a Roma, ha preso parte a molte riunioni in cui al ministero dell’Istruzione si è progettata la riforma scolastica nota come “Buona Scuola”. In un articolo uscito su Repubblica spiega di essere stato lui a suggerirne il nome, che altrimenti sarebbe stato “La scuola dell’unità e delle convergenze”. Nello stesso articolo ammette di non essere riuscito a convincere nessuno – né colleghi né alunni – della validità della riforma.

.
Segnalazione : STUDIARE E’ UN GIOCO DA RAGAZZI-IL METODO RIVOLUZIONARIO PER FARE I COMPITI IN MODO EFFICACE E VELOCE di Matteo Salvo
header_matteo

Recensione di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per bambini e ragazzi) – La necessità e il desiderio di sapere fanno parte per fortuna della natura umana, almeno quanto la mancanza di voglia di studiare, causa di terribili sensi di colpa tanto frustranti quanto poco costruttivi. Che fare per sbloccare questo inquietante stato d’animo?

.
Segnalazione: IL CASO 3°D – CRONACHE DI UNA CLASSE IRRECUPERABILE di Bianca Chiabrando
3dlibro

Recensione di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per bambini e ragazzi)

Una lettura davvero piacevole, considerando che l’autrice ha quindici anni ed il libro non solo è divertente, ma ricco di spunti interessanti e degni di approfondimento.

.
SEGNALAZIONE FLASH: I ministri europei dell’educazione contro l’intolleranza e la discriminazione

da Giunio Luzzatto (esperto di organizzazione didattica dei sistemi universitari) –
Per una volta “l’Europa” parla di valori civili anziché di restrizioni sui bilanci pubblici! I ministri dell’educazione dei paesi membri dell’Unione Europea hanno condiviso la Dichiarazione sulla promozione della cittadinanza e dei valori della libertà, della tolleranza e della non-discriminazione attraverso l’azione educativa.

.
ALTRE FONTI: I licei finlandesi vogliono migliorare ulteriormente
index

segnalato da Elisa Prestapane (insegnante ) –
In Finlandia, ai primi posti nei ranking internazionali sull’education, sono in corso sperimentazioni piuttosto radicali per adeguare le pratiche scolastiche per le sfide del futuro.

.
ALTRE FONTI: Vincere il nobel della scuola
Logo Three people on podium over white background with gold medals

Una professoressa del Maine (USA) ha vinto la prima edizione Global Teacher Prize, quello che alcuni già chiamano “il premio Nobel della Scuola”. La professoressa riceverà un milione di dollari a rate per dieci anni (a patto di insegnare per almeno altri cinque). Ha deciso di donare la somma alla sua scuola.

.
ALTRE FONTI: Marie-Aude Murail CECILE, IL FUTURO E’ PER TUTTI
$_35

RECENSIONE e INTERVISTA di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per bambini e ragazzi) -
Raccontando le sue disavventure nel romanzo CECILE, IL FUTURO E’ PER TUTTI (Giunti), la Murail descrive la figura della maestra per eccellenza, ormai in disuso in Italia, più appartenente alla storia della letteratura che alla realtà.

.
ALTRE FONTI: “Diario di un maestro”
diario-di-un-maestro-kQHF--258x258@IlSole24Ore-Web

segnalato da Primo Alatri (ex-insegnante di scuola elementare) -
Il film del ’72 è di nuovo accessibile dal sito rai.tv e rappresenta l’occasione per reimmergersi in un’epoca di sperimentazione didattica che anelava una scuola antiburocratica e inclusiva.

.
ALTRE FONTI: Una professoressa chiede scusa agli studenti
BAXXG4 Boy frustrated by test. Image shot 2009. Exact date unknown.

segnalato da Erica Melpedro (neo-insegnante di scuola elementare) –
In un articolo per Huffingtonpost una insegnante canadese si rammarica per l’anacronismo di diverse pratiche di insegnamento che si continua a proporre agli studenti, nonostante la ricerca abbia mostrato la loro inadeguatezza. Tra queste l’orario di inizio delle lezioni, la costrizione a stare seduti, la disincentivazione della collaborazione, le classi per età etc.

.
RECENSIONE : “Non sono mai andato a scuola. Storia di un’infanzia felice” di André Stern
cop

a cura di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per bambini e ragazzi) – Nella sua brillante quanto originale autobiografia, André Stern racconta la storia della sua infanzia. La scuola è un’istituzione fondamentale, ma ci sono anche autodidatti che marinano la scuola la mattina e passano il pomeriggio e le serate in biblioteca, oppure a casa dove genitori geniali insegnano al loro bambino tutto ciò che si può sapere attraverso il gioco e il disegno per diventare un genio come loro.

.
SEGNALAZIONE FLASH: l’esame di maturità e la proposta di Giorgio Allulli
dialogue_resized

Giorgio Allulli, che e’ stato promotore di una raccolta di firme per il mantenimento delle commissioni esterne negli esami di maturita’, dopo la marcia indietro del governo, propone su educationduepuntozero.it una importante riflessione su come dovrebbe cambiare l’esame conclusivo della secondaria superiore.

.
ALTRE FONTI: il libro “I giovani e la crisi economica. Capire per ricostruire la speranza”
non paese per giovani

di Francesco Pastore (Professore Aggregato di Economia Politica presso la Seconda Università degli studi di Napoli) -
La difficoltà dei giovani nel mercato del lavoro non dipende dalla crisi, anche se la crisi l’ha senz’altro ulteriormente aumentata. La causa prima della difficoltà dei giovani è nella loro mancanza di competenze lavorative, pure in presenza di livelli d’istruzione crescenti.

.
Un film… “dalla” scuola e “con” la scuola
Schermata 11-2456973 alle 22.28.19

di Giovanna Barzanò (Dirigente Miur) e Carla Gaiba (insegnante)

Il film “Aspettando il maestro” di Rachid Benhadj è stato prodotto dalla scuola e con la scuola, attraverso il supporto della comunità locale e della rete di nazionale di scuole Dialogues , per condividere una storia e farne uno strumento di riflessione e di dialogo con altre scuole.

.
Tema: la buona scuola
buona scuola

vignetta di Scrivo Suibanchi (pseudonimo di una insegnante di sostegno precaria)

.
ALTRE FONTI: Versione platonica della policy del lifelong learning
anteprima

vignetta di Holbein Young (per chi ricorda il mito della caverna)

.
Gli studenti italiani e l’alfabetizzazione finanziaria: primi risultati da PISA 2012
it piggy_bank_money_465x2888_140809_000006518022Small_t460

di Alessia Pozzi (Sociologa dell’educazione)

Il 9 luglio 2014 sono stati presentati i risultati degli studenti italiani in materia di alfabetizzazione finanziaria. I dati presi in esame provengono dall’indagine PISA 2012 che, oltre ad attestare le competenze in lettura, matematica e scienze, per la prima volta si é occupata di esaminare le conoscenze finanziarie acquisiate dagli studenti all’interno e all’esterno del percorso scolastico. Nel complesso i risultati presentati non sono di certo entusiasmanti: i punteggi ottenuti risultano mediamente inferiori a quelli riscontrati in lettura e matematica.

.
SEGNALAZIONE FLASH: Quaderno TreeLLLe: “Scuola pubblica o solo statale?”
Schermata 05-2456804 alle 15.34.28

da Associazione TreLLLe – Disponibili on line tutti i materiali relativi al Quaderno 10 e al suo evento di presentazione.

.