Articoli pubblicati nella categoria: Altre fonti
ALTRE FONTI: I licei finlandesi vogliono migliorare ulteriormente
index

segnalato da Elisa Prestapane (insegnante ) –
In Finlandia, ai primi posti nei ranking internazionali sull’education, sono in corso sperimentazioni piuttosto radicali per adeguare le pratiche scolastiche per le sfide del futuro.

.
ALTRE FONTI: Vincere il nobel della scuola
Logo Three people on podium over white background with gold medals

Una professoressa del Maine (USA) ha vinto la prima edizione Global Teacher Prize, quello che alcuni già chiamano “il premio Nobel della Scuola”. La professoressa riceverà un milione di dollari a rate per dieci anni (a patto di insegnare per almeno altri cinque). Ha deciso di donare la somma alla sua scuola.

.
ALTRE FONTI: Marie-Aude Murail CECILE, IL FUTURO E’ PER TUTTI
$_35

RECENSIONE e INTERVISTA di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per bambini e ragazzi) -
Raccontando le sue disavventure nel romanzo CECILE, IL FUTURO E’ PER TUTTI (Giunti), la Murail descrive la figura della maestra per eccellenza, ormai in disuso in Italia, più appartenente alla storia della letteratura che alla realtà.

.
ALTRE FONTI: “Diario di un maestro”
diario-di-un-maestro-kQHF--258x258@IlSole24Ore-Web

segnalato da Primo Alatri (ex-insegnante di scuola elementare) -
Il film del ’72 è di nuovo accessibile dal sito rai.tv e rappresenta l’occasione per reimmergersi in un’epoca di sperimentazione didattica che anelava una scuola antiburocratica e inclusiva.

.
ALTRE FONTI: Una professoressa chiede scusa agli studenti
BAXXG4 Boy frustrated by test. Image shot 2009. Exact date unknown.

segnalato da Erica Melpedro (neo-insegnante di scuola elementare) –
In un articolo per Huffingtonpost una insegnante canadese si rammarica per l’anacronismo di diverse pratiche di insegnamento che si continua a proporre agli studenti, nonostante la ricerca abbia mostrato la loro inadeguatezza. Tra queste l’orario di inizio delle lezioni, la costrizione a stare seduti, la disincentivazione della collaborazione, le classi per età etc.

.
RECENSIONE : “Non sono mai andato a scuola. Storia di un’infanzia felice” di André Stern
cop

a cura di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per bambini e ragazzi) – Nella sua brillante quanto originale autobiografia, André Stern racconta la storia della sua infanzia. La scuola è un’istituzione fondamentale, ma ci sono anche autodidatti che marinano la scuola la mattina e passano il pomeriggio e le serate in biblioteca, oppure a casa dove genitori geniali insegnano al loro bambino tutto ciò che si può sapere attraverso il gioco e il disegno per diventare un genio come loro.

.
SEGNALAZIONE FLASH: l’esame di maturità e la proposta di Giorgio Allulli
dialogue_resized

Giorgio Allulli, che e’ stato promotore di una raccolta di firme per il mantenimento delle commissioni esterne negli esami di maturita’, dopo la marcia indietro del governo, propone su educationduepuntozero.it una importante riflessione su come dovrebbe cambiare l’esame conclusivo della secondaria superiore.

.
ALTRE FONTI: il libro “I giovani e la crisi economica. Capire per ricostruire la speranza”
non paese per giovani

di Francesco Pastore (Professore Aggregato di Economia Politica presso la Seconda Università degli studi di Napoli) -
La difficoltà dei giovani nel mercato del lavoro non dipende dalla crisi, anche se la crisi l’ha senz’altro ulteriormente aumentata. La causa prima della difficoltà dei giovani è nella loro mancanza di competenze lavorative, pure in presenza di livelli d’istruzione crescenti.

.
Un film… “dalla” scuola e “con” la scuola
Schermata 11-2456973 alle 22.28.19

di Giovanna Barzanò (Dirigente Miur) e Carla Gaiba (insegnante)

Il film “Aspettando il maestro” di Rachid Benhadj è stato prodotto dalla scuola e con la scuola, attraverso il supporto della comunità locale e della rete di nazionale di scuole Dialogues , per condividere una storia e farne uno strumento di riflessione e di dialogo con altre scuole.

.
Tema: la buona scuola
buona scuola

vignetta di Scrivo Suibanchi (pseudonimo di una insegnante di sostegno precaria)

.
ALTRE FONTI: Versione platonica della policy del lifelong learning
anteprima

vignetta di Holbein Young (per chi ricorda il mito della caverna)

.
Gli studenti italiani e l’alfabetizzazione finanziaria: primi risultati da PISA 2012
it piggy_bank_money_465x2888_140809_000006518022Small_t460

di Alessia Pozzi (Sociologa dell’educazione)

Il 9 luglio 2014 sono stati presentati i risultati degli studenti italiani in materia di alfabetizzazione finanziaria. I dati presi in esame provengono dall’indagine PISA 2012 che, oltre ad attestare le competenze in lettura, matematica e scienze, per la prima volta si é occupata di esaminare le conoscenze finanziarie acquisiate dagli studenti all’interno e all’esterno del percorso scolastico. Nel complesso i risultati presentati non sono di certo entusiasmanti: i punteggi ottenuti risultano mediamente inferiori a quelli riscontrati in lettura e matematica.

.
SEGNALAZIONE FLASH: Quaderno TreeLLLe: “Scuola pubblica o solo statale?”
Schermata 05-2456804 alle 15.34.28

da Associazione TreLLLe – Disponibili on line tutti i materiali relativi al Quaderno 10 e al suo evento di presentazione.

.
SEGNALAZIONE FLASH : “Cultura l’alternativa alla crisi per una nuova idea di progresso” 10° Rapporto Annuale di Federculture
rapporto federculture

da Gavino Mariani (ex professore di Liceo artistico statale) – Con un titolo suggestivo è stato presentato a Roma il 26 giugno il 10° Rapporto Annuale di Federculture. Tra gli elementi che il rapporto pone all’attenzione, almeno due colpiscono rispetto ai collegamenti col sistema formativo.

.
SEGNALAZIONE FLASH: Istruzione e formazione nella Relazione Annuale della Banca d’Italia
relazione b italia

da Giunio Luzzatto (esperto di organizzazione didattica dei sistemi universitari) – Link diretto alla Relazione Annuale del Governatore della Banca d’Italia in cui notevole spazio è dedicato a “Istruzione e formazione nel sistema produttivo” (cap.11). Molti dei dati ivi riportati sono già noti a chi opera nell’ambiente educativo ma vengono smentite notizie false come quelle dell’eccesso di professori nei nostri atenei.

.
ALTRE FONTI: La scuola nella Vita d’Adele
vitadadele

citazione da “La vita d’Adele”, minuto 88:20

- “Non che il sistema scolastico mi sia piaciuto… ma so che la scuola è stata importante per me.. mi ha insegnato tante cose… Ecco, la scuola mi ha permesso di scoprire cose che ad esempio i genitori non mi avevano detto e neanche gli amici…”

.
ALTRE FONTI: apprendere dall’apprendistato italiano
apprendistato in giro

vignetta di Holbein Young

.
RECENSIONE: “Vento forte tra i banchi” di M.Lodoli, Rizzoli, 2013
lodoli 1

di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per bambini e ragazzi)
“A me professò sto discorso del merito mi fa rodere. La meritocrazia, la meritocrazia.. ma che significa? E chi non merita? E noi altri che stiamo indietro , noi che non je la famo, noi non contiamo niente?” queste le parole di uno dei personaggi di VENTO FORTE TRA I BANCHI, il libro dello scrittore Marco Lodoli, insegnante della scuola superiore, che attraverso riflessioni e aneddoti apre uno squarcio su un aspetto della nostra società che in genere è sconosciuto a chi non la frequenta, ignorato da chi dovrebbe occuparsene.

.
Fondazione Agnelli: La valutazione della scuola – A che cosa serve e perché è necessaria all’Italia
valutazione scuola fond agnelli

Recensione di Giorgio Allulli (esperto di formazione)
Il dibattito sul sistema nazionale di valutazione si è riacceso sulla spinta del cambio di presidenza dell’Invalsi. Tempestiva e utile è stata pertanto la pubblicazione del volume della Fondazione Agnelli su “La valutazione della scuola – A che cosa serve e perché è necessaria all’Italia”, perché consente di approfondire il dibattito sulle caratteristiche che deve avere questo sistema, al di là delle sterili contrapposizioni tra sostenitori e detrattori dell’uso dei test.

.
L’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri. Ultimi atti del ministro Carrozza

di Fiorella Farinelli (esperta di scuola e formazione)

Tra gli ultimi atti del ministro Carrozza ci sono due testi importanti per le scuole e per gli insegnanti che operano in contesti multiculturali, ma anche per la ricerca, accademica e non, che si misura con le sfide di una società che si trasforma anche per effetto delle grandi migrazioni.

.