Articoli pubblicati nella categoria: Altre fonti
Storie da conoscere e raccontare: recensione di ANNE FRANK, DIARIO
Immagine 2021-01-22 104553

a cura di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per ragazzi)

“Cara Kitty”, così Anne chiamava il suo diario, compagno inseparabile di sogni, aiuto indispensabile per superare solitudine e paura, il sole splende, il cielo è di un blu intenso, soffia un vento magnifico e io ho voglia, così tanta voglia, di tutto…”. Molti romanzi e testimonianze raccontano l’Olocausto, ma la maggior parte degli adolescenti non ha una chiara percezione di ciò che realmente significò.

.
Storie da conoscere e raccontare: recensione di LA PIU’ GRANDE, romanzo di D. Morosinotto
Immagine 2021-01-18 104828

a cura di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per ragazzi)

In un avvincente romanzo Davide Morosinotto racconta la vita di una donna pirata, ispirandosi alla figura storica di Ching Shih e arricchendola di uno spessore umano e psicologico finora assenti.

.
Cos’è questa voglia di scuola?
Immagine 2021-01-15 121724

A Milano dopo il Manzoni occupato martedì 12 dicembre, questa mattina sono stati occupati il classico Tito Livio e lo scientifico Severi-Correnti, per chiedere di tornare a scuola in presenza il prima possibile. I media iniziano a parlare degli “strani casi” in cui gli studenti “occupano scuola per poterci tornare”…

.
Teorie, metodi, ambiti per capire le disuguaglianze
Schermata 12-2459194 alle 12.43.17

Nel libro a cura di Giancola e Salmieri “Sociologia delle disuguaglianze”è chiaro come le disuguaglianze non riguardino soltanto i divari economici, né derivino soltanto da questi ultimi. Le teorie, i metodi e gli ambiti di analisi e riflessione sociologica presentati e discussi nel volume delineano un percorso attraverso la dimensione…

.
Storie da conoscere e raccontare: recensione di IL MONDO DI LUCREZIA
9788836240623

Nel diario di Lucrezia la scuola è in prima linea, perchè, come lei stessa sottolinea, insegna a diventare responsabili e autonomi. Ma non solo. Il prof di francese le ha detto una mattina : “Ragazzi, prima di essere ragazzi, prima di essere alunni, siete cittadini. E dobbiamo progettare insieme la città.” Ma quale città? “La vostra, appunto.”

.
Genere e educazione: in un volume i contributi di ricerca e analisi sulle differenze e le diseguaglianze di genere nei sistemi educativi italiani
Schermata 11-2459184 alle 13.03.02

Storicamente e culturalmente, le diseguaglianze di genere sembrano essere la costante sociale più dura a morire. Anche se in quasi tutti i paesi del mondo esistono norme e leggi che sanzionano la disuguaglianza e promuovono l’uguaglianza tra donne e uomini, i divari di genere persistono ancora in tutti paesi, persino in quelli cosiddetti avanzati.
Nel recente volume curato da Maddalena Colombo e Luca Salmieri – The Education of gender. The Gender of Education – diversi contributi di esperti e ricercatori italiani analizzano i rapporti tra genere e educazione nel nostro paese. I capitoli del volume approfondiscono diverse questioni che finora non avevano trovato spazio sufficiente nel dibattito sul sistema educativo e formativo italiano.

.
Il processo del bilancio sociale dell’ASI: come rendicontare il valore sociale creato
Agenzia-Spaziale-Italiana-dettagli-esterno

di Paola Bergamaschi
L’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) come ente Pubblico di ricerca (ricerca e tecnologia), produce continuamente conoscenze e competenze e, similmente alla scuola, all’università ed al mondo della formazione, ha una serie di stakeholder di cui è fondamentale sapere il grado di soddisfazione (considerando tra gli stakeholder anche i dipendenti in quanto lavorano per produrre valore sociale). Non meno di una scuola, l’Asi infatti, in quanto ente pubblico, è per definizione responsabile socialmente. In questo senso si è voluto avviare un iter che portasse a “mappare” il valore sociale creato dall’ASI.
Il bilancio sociale dell’ASI è un processo avviato, in sintesi, con la finalità di rendersi conto e di rendere conto del valore creato per i propri stakeholder.

.
Un libro per capire l’Università e le sue nuove forme di valutazione
6003_Universita_nuove_forme_valutazione_COVER_LR

Il volume “Università e nuove forme di valutazione” di Orazio Giancola e Simona Colarusso è particolarmente utile per approfondire la trasformazione dell’univeristà italiana e i suoi impatti su strategie individuali, produzione scientifica ed effetti istituzionaliDalla fine degli anni ’90, il sistema universitario italiano è stato protagonista di interventi riformisti che…

.
DIBATTITO EDUCAZIONE CIVICA ORA – La scuola alla prova con l’educazione civica: il mondo dei paradossi
Schermata 11-2459177 alle 18.07.26

Il decreto sull’insegnamento dell’educazione civica è arrivato in piena fase di riorganizzazione legata al COVID 19. In questa situazione di sfida perché non si sono attivate quelle comunità educanti con i relativi patti educativi per offrire postazioni e connessioni a chi si trova in maggior svantaggio? Nell’art.8 si parla esplicitamente del legame fra scuola e territorio
“ L’insegnamento trasversale dell’educazione civica è integrato con esperienze extra-scolastiche, a partire dalla costituzione di reti anche di durata pluriennale con altri soggetti istituzionali, con il mondo del volontariato e del Terzo settore, con particolare riguardo a quelli impegnati nella promozione della cittadinanza attiva”. Da parte loro scuole ed insegnanti devono utilizzare l’occasione delle 33 ore di educazione civica per aprirsi al mondo esterno in maniera sistematica e strutturale, utilizzando i mezzi che la legge dà. Non si tratta di un ostacolo da superare ma di un’opportunità da cogliere.

.
STORIE DA CONOSCERE E RACCONTARE: “Enola Holmes- Il Caso del marchese scomparso” di Nancy Springer
Schermata 11-2459171 alle 17.26.00

A cura di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per ragazzi)
All’inizio del movimento femminista parecchie giovani donne, le più intelligenti e ribelli, uscirono dalla penombra di millenni desiderose di provare le loro ali e rimasero abbacinate dalla luce del sole. Enola, nome che leggendolo all’incontrario vuol dire Sola, è vincente, tanto più se dalla serie dei sei volumi già scritti, di cui il primo è stato pubblicato recentemente da De Agostini. Enola si rivela un fenomeno tale e quale il fratello SherlocK, entrato nell’immaginario come il più geniale e invincibile detective nella lotta al crimine.

.
STORIE DA CONOSCERE E RACCONTARE: “Il coccodrillo di Aristotele” di Michel Onfray
Schermata 10-2459149 alle 13.00.15

a cura di Paola Benadusi Marzocca

Comprendere la filosofia può scatenare una serie di effetti secondari, anche imprevedibili tanto più se avviene attraverso quadri di pittori famosi come nel singolare quanto affascinate libro di Michel Onfray , IL COCCODRILLO DI ARISTOTELE -Una storia della filosofia attraverso la pittura.

.
L’esperienza del settore spaziale nel perfezionare costantemente la sua proposta di PCTO per orientare i giovani verso studi tecnico-scientifici
asi pcto

di Rosa Tagliamonte -

L’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) si adopera per supportare la formazione dei giovani attraverso percorsi educativi tecnico-scientifici calibrati sulle esigenze scolastiche, l’ASI intende creare un’interazione reale tra scuola e lavoro, promuovendo anche la creazione di un contesto scolastico più informato sulle opportunità che le materie STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Matematica) possono offrire ai giovani. Dall’anno scolastico 2015/2016, l’ASI promuove percorsi di alternanza scuola-lavoro su tematiche spaziali per accelerare la diffusione di un modello di successo, rappresentato dal settore spaziale italiano ed europeo, tra le giovani generazioni. L’ASI è attenta a perfezionare la sua offerta attraverso l’ascolto delle esigenze e dei suggerimenti delle scuole e dei ragazzi che svolgono l’esperienza di alternanza. Nella fase delicata che oggi viviamo, questa attenzione ha consentito di usare al meglio le opportunità di interazione on line.

.
STORIE DA CONOSCERE E RACCONTARE: “Viva la Costituzione” di Andrea Franzoso
Schermata 09-2459119 alle 17.03.44

a cura di Paola Benadusi Marzocca-
Attraverso racconti e testimonianze di persone che vissero in quel periodo il passaggio dalla monarchia alla repubblica e con la collaborazione di specialisti e professionisti di fama quali tra gli altri Gian Antonio Stella, Piercamillo Davigo, Gherardo Colombo, Sergio, Rizzo, Ilaria Capua e vari altri, l’autore offre una sorte di brillante lessico civile, una specie di piccolo dizionario avvincente che spiega il valore di parole quali libertà, giustizia, democrazia, laicità, tolleranza, rispetto, identità, termini anche troppo conosciuti e abusati.

.
DIBATTITO RIPENSARE GLI ORDINAMENTI SCOLASTICI: La risposta di un docente
Schermata 07-2459040 alle 12.42.37

Vorrei contestare radicalmente il punto di partenza dell’intero dibattito, che prende spunto dalla assenza di competenze rilevata negli studenti che frequentano le scuole italiane.
Ho la fortuna di insegnare in un contesto in cui gli studenti raggiungono livelli di eccellenza al termine del ciclo di istruzione superiore,
e sono in grado di distinguersi a livello internazionale in tutti i contesti in cui si misurano.

.
STORIE DA CONOSCERE E RACCONTARE: “Divisa in due” di S.M. Draper
Schermata 06-2459016 alle 12.11.30

segnalazione di Paola Benadusi Marzocca
dopo quanto avvenuto in questo periodo sembra che il libro rappresenti con chiarezza le contraddizioni e l’atteggiamento della società americana e in particolare della polizia pronta a intervenire con troppa fretta e violenza quando si tratta di fermare un “nero”.

.
DIBATTITO EDUCAZIONE CIVICA ORA – Socializzazione etico-politica ed educazione alla Cittadinanza Globale a scuola. Work-Based Learning nella Società della conoscenza
youth

di Luisa Aiello –
E’ possibile perseguire obiettivi formativi di cittadinanza globale e sviluppo sostenibile attraverso la creazione di percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento fondati sulla relazione con i contesti organizzativi, le culture e le professionalità del lavoro? Il contributo interpreta i differenti orientamenti concernenti il potenziale educativo del Work-Based Learning nella scuola secondaria del secondo ciclo come espressione di differenti “teorie” della complessità sociale e presenta alcuni primi risultati del Progetto “Modelli innovativi di alternanza scuola lavoro” – condotto dall’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (INDIRE) all’interno del Programma Operativo Nazionale 2014-2020 “Per la scuola competenze e ambienti per l’apprendimento” – attraverso una ricerca di campo basata principalmente su questionari e focus group per l’analisi di studi di caso (percorsi di alternanza scuola lavoro realizzati negli a.s. dal 2016/17 al 2018/19, per perseguire obiettivi formativi di cittadinanza globale e sviluppo sostenibile).

.
STORIE DA CONOSCERE E RACCONTARE: Factory di Tim Bruno
Schermata 06-2459020 alle 16.21.54

Segnalazione a cura di Paola Benadusi Marzocca

Se farsi capire è la regola per chi si rivolge alle giovani generazioni, ” Factory” – il romanzo di Tim Bruno, scrittore e naturalista – ci riesce in pieno. In questi tempi opachi è indispensabile essere quanto meno informati sui temi dell’equilibrio ecologico, sulla salvaguardia degli animali e dell’ambiente, sull’inquinamento che ci minaccia fin dentro le nostre case.

.
DIBATTITO EDUCAZIONE CIVICA ORA – Educazione e cittadinanza in tempi di crisi della democrazia
Schermata 05-2458981 alle 19.31.53

di Loredana Sciolla -
Più i cittadini sono istruiti e informati meno sono manipolabili. Ma gli sforzi maggiori devono essere indirizzati a promuovere l’educazione alla cittadinanza democratica spiegando come questa sia cambiata nel tempo e come recuperare il senso di una cittadinanza attiva ed esigente non solo attraverso la sua istituzionalizzazione nel curriculum come materia specifica di insegnamento, ma attraverso tutti i mezzi disponibili: dalla diffusione delle buone pratiche all’uso informato e critico dei nuovi media, dalla promozione di contesti che sviluppano l’interazione e il senso di comunità, allo sviluppo dell’attitudine al ragionamento e all’argomentazione.

.
STORIE DA LEGGERE E RACCONTARE: Apprendere i valori quando gli insegnanti non sono un buon esempio.
Schermata 05-2458988 alle 17.39.20

Recensione di “ASCOLTA IL MIO CUORE” di Bianca Pitzorno – a cura di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per bambini e ragazzi) –
I fatti narrati nel romanzo sono realmente accaduti nella scuola elementare frequentata dalla Pitzorno in Sardegna. La maestra è rappresentata proprio com’era, un esemplare umano che sapeva insegnare a scrivere e a leggere, ma non a capire ed educare i suoi alunni al rispetto degli altri e alla conoscenza di se stessi.

.
DIBATTITO EDUCAZIONE CIVICA ORA – Reintroduzione dell’educazione civica e insegnamento di “questioni controverse”
Schermata 05-2458982 alle 12.20.22

di Alessandro Cavalli
Dobbiamo chiederci perché tutti i tentativi di introdurre l’educazione civica hanno incontrato difficoltà così persistenti.
Per comprendere il passato e il presente di questo Paese, non si può evitare di affrontare “questioni controverse”, sulle quali è legittimo avere opinioni diverse e persino contrastanti. Se gli insegnanti non hanno strumenti didattici adeguati per affrontare le questioni controverse, tenderanno inevitabilmente ad evitarle e avranno anche buone ragioni per farlo, perché altrimenti metterebbero in moto dinamiche che poi non sarebbero più in grado di controllare. D’altronde che non ci siano reali opportunità per portare in classe la natura controversa e problematica della realtà politica e sociale al di fuori della scuola è probabilmente uno dei fattori che spiegano il disinteresse e l’apatia di molti giovani nei confronti della scuola.

.