E’ USCITO IL NUOVO NUMERO DI SCUOLA DEMOCRATICA
Immagine 2021-03-03 102121

Un numero in inglese tutto dedicato alla trasformazione della professione accademica   saggi Leonardo PiromalliGioia PompiliAssunta Viteritti Introduction Alberto Amaral The Academics: from Professionals to Employees Roberto Moscati Academics Facing Unpredictable Changes Gioia PompiliAssunta Viteritti Challenges in Higher Education. Teaching Innovation between Experimentation and Standardization Emiliano GrimaldiRosaria LuminoDora Gambardella The Morphing of Academic Ethos between…

.
EDUCAZIONE CIVICA ORA – Tutti i contributi al dibattito!
Schermata 04-2458962 alle 14.15.25

Quest’anno è cruciale per definire il modo in cui nelle scuole sarà vissuto l’insegnamento di Educazione Civica, dopo l’entrata in vigore della legge 92/2019 con un inusuale e altissimo consenso in parlamento. Cosa questo insegnamento diverrà nella vita concreta delle scuole, nel percorso di apprendimento e nelle vite degli studenti e delle studentesse dipende ora da una molteplicità di attori.
Per Scuola Democratica è un processo importantissimo da seguire e supportare. La posta in gioco infatti era già altissima lo scorso anno, ma oggi lo è ancora di più.

Clicca per accedere a tutti i contributi del dibattito dal 4 maggio, data del suo lancio su questo blog, a oggi.

.
STORIE DA CONOSCERE E RACCONTARE: CYBERBULLI AL TAPPETO- MANUALE PER L’USO DEI SOCIAL di T. Benedetti- D. Morosinotto
Schermata-2019-09-02-alle-10.33.55-e1567413288536

Recensione a cura di Paola Benadusi Marzocca

Rendere i teenagers di oggi consapevoli delle loro debolezze spesso pericolosamente mascherate, non è un’ impresa tra le più facili. Anche gli adulti, gli insegnanti e i genitori, sicuramente la stragrande maggioranza, non riescono a intercettarle. Non è criminale il social di per sé, ma l’uso che viene fatto a volte per colpire con bugie e inganni le persone prese di mira.

.
IN RISALTO: La proposta di dibattito sul ripensamento degli ordinamenti scolastici
immagine

Attraverso le idee contenute nell’articolo apparso nel n.1/2020 di Scuola democratica a firma di due dei suoi direttori, Benadusi e Campione, (che è leggibile per intero cliccando QUI), proponiamo al dibattito una proposta di ripensamento degli ordinamenti scolastici.

La questione degli ordinamenti scolastici in effetti sembra sparita dall’agenda politica italiana. Riteniamo sia giunto adesso il momento di tornare a riflettere e discutere su questo tema assumendo una prospettiva “lunga” che non si arresti alla discussione di come si ripartirà a settembre dopo un anno scolastico inficiato dall’emergenza Coronavirus.

La riforma degli ordinamenti non andrebbe impostata sulla base di un modello precostituito di carattere ideologico, al contrario andrebbe attentamente tarata sulle situazioni di fatto del nostro paese che ci segnalano problemi, ritardi e criticità anche al cospetto di altri paesi europei

.
Ricordo di Geno Pampaloni a vent’anni dalla sua morte
Immagine 2021-01-28 161103

di Paola Benadusi Marzocca

Geno Pampaloni era un grande critico letterario ed anche un raffinato scrittore. Aveva scoperto la sua vocazione fin da giovane. Quando con mio padre, Giancarlo Benadusi, combattevano nell’esercito di liberazione e avevano poco più di vent’anni.

.
EDUCAZIONE CIVICA ORA – Come fare Educazione civica nell’attuale anno scolastico?
Immagine 2021-01-27 131942

di Giunio Luzzatto
Nell’attuale situazione scolastica, attuare la legge sull’insegnamento di Educazione Civica significa impegnare subito le scuole nella preparazione per introdurlo nelle classi l’anno prossimo: non è un rinvio, ma una seria progettazione.

.
Storie da conoscere e raccontare: recensione di ANNE FRANK, DIARIO
Immagine 2021-01-22 104553

a cura di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per ragazzi)

“Cara Kitty”, così Anne chiamava il suo diario, compagno inseparabile di sogni, aiuto indispensabile per superare solitudine e paura, il sole splende, il cielo è di un blu intenso, soffia un vento magnifico e io ho voglia, così tanta voglia, di tutto…”. Molti romanzi e testimonianze raccontano l’Olocausto, ma la maggior parte degli adolescenti non ha una chiara percezione di ciò che realmente significò.

.
Storie da conoscere e raccontare: recensione di LA PIU’ GRANDE, romanzo di D. Morosinotto
Immagine 2021-01-18 104828

a cura di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per ragazzi)

In un avvincente romanzo Davide Morosinotto racconta la vita di una donna pirata, ispirandosi alla figura storica di Ching Shih e arricchendola di uno spessore umano e psicologico finora assenti.

.
Cos’è questa voglia di scuola?
Immagine 2021-01-15 121724

A Milano dopo il Manzoni occupato martedì 12 dicembre, questa mattina sono stati occupati il classico Tito Livio e lo scientifico Severi-Correnti, per chiedere di tornare a scuola in presenza il prima possibile. I media iniziano a parlare degli “strani casi” in cui gli studenti “occupano scuola per poterci tornare”…

.
Teorie, metodi, ambiti per capire le disuguaglianze
Schermata 12-2459194 alle 12.43.17

Nel libro a cura di Giancola e Salmieri “Sociologia delle disuguaglianze”è chiaro come le disuguaglianze non riguardino soltanto i divari economici, né derivino soltanto da questi ultimi. Le teorie, i metodi e gli ambiti di analisi e riflessione sociologica presentati e discussi nel volume delineano un percorso attraverso la dimensione…

.
Storie da conoscere e raccontare: recensione di IL MONDO DI LUCREZIA
9788836240623

Nel diario di Lucrezia la scuola è in prima linea, perchè, come lei stessa sottolinea, insegna a diventare responsabili e autonomi. Ma non solo. Il prof di francese le ha detto una mattina : “Ragazzi, prima di essere ragazzi, prima di essere alunni, siete cittadini. E dobbiamo progettare insieme la città.” Ma quale città? “La vostra, appunto.”

.
Genere e educazione: in un volume i contributi di ricerca e analisi sulle differenze e le diseguaglianze di genere nei sistemi educativi italiani
Schermata 11-2459184 alle 13.03.02

Storicamente e culturalmente, le diseguaglianze di genere sembrano essere la costante sociale più dura a morire. Anche se in quasi tutti i paesi del mondo esistono norme e leggi che sanzionano la disuguaglianza e promuovono l’uguaglianza tra donne e uomini, i divari di genere persistono ancora in tutti paesi, persino in quelli cosiddetti avanzati.
Nel recente volume curato da Maddalena Colombo e Luca Salmieri – The Education of gender. The Gender of Education – diversi contributi di esperti e ricercatori italiani analizzano i rapporti tra genere e educazione nel nostro paese. I capitoli del volume approfondiscono diverse questioni che finora non avevano trovato spazio sufficiente nel dibattito sul sistema educativo e formativo italiano.

.
COLLANA DI VOLUMI SCUOLA DEMOCRATICA IN OPEN ACCESS

L’Associazione “Per Scuola Democratica” pubblica una collana di volumi digitali, in open access, scaricabili gratuitamente per arricchire la ricerca e il dibattito nei campi relativi agli sviluppi di scuola, università, formazione, lavoro. La collana ha l’intento di fornire a docenti, ricercatori, amministratori, insegnanti e professionisti stimoli per l’analisi e l’approfondimento di un ampio spettro di tematiche in relazione al continuo evolvere della ricerca scientifica interdisciplinare sulle aree dell’education e del learning.

.
Il processo del bilancio sociale dell’ASI: come rendicontare il valore sociale creato
Agenzia-Spaziale-Italiana-dettagli-esterno

di Paola Bergamaschi
L’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) come ente Pubblico di ricerca (ricerca e tecnologia), produce continuamente conoscenze e competenze e, similmente alla scuola, all’università ed al mondo della formazione, ha una serie di stakeholder di cui è fondamentale sapere il grado di soddisfazione (considerando tra gli stakeholder anche i dipendenti in quanto lavorano per produrre valore sociale). Non meno di una scuola, l’Asi infatti, in quanto ente pubblico, è per definizione responsabile socialmente. In questo senso si è voluto avviare un iter che portasse a “mappare” il valore sociale creato dall’ASI.
Il bilancio sociale dell’ASI è un processo avviato, in sintesi, con la finalità di rendersi conto e di rendere conto del valore creato per i propri stakeholder.

.
Un libro per capire l’Università e le sue nuove forme di valutazione
6003_Universita_nuove_forme_valutazione_COVER_LR

Il volume “Università e nuove forme di valutazione” di Orazio Giancola e Simona Colarusso è particolarmente utile per approfondire la trasformazione dell’univeristà italiana e i suoi impatti su strategie individuali, produzione scientifica ed effetti istituzionaliDalla fine degli anni ’90, il sistema universitario italiano è stato protagonista di interventi riformisti che…

.
DIBATTITO EDUCAZIONE CIVICA ORA – La scuola alla prova con l’educazione civica: il mondo dei paradossi
Schermata 11-2459177 alle 18.07.26

Il decreto sull’insegnamento dell’educazione civica è arrivato in piena fase di riorganizzazione legata al COVID 19. In questa situazione di sfida perché non si sono attivate quelle comunità educanti con i relativi patti educativi per offrire postazioni e connessioni a chi si trova in maggior svantaggio? Nell’art.8 si parla esplicitamente del legame fra scuola e territorio
“ L’insegnamento trasversale dell’educazione civica è integrato con esperienze extra-scolastiche, a partire dalla costituzione di reti anche di durata pluriennale con altri soggetti istituzionali, con il mondo del volontariato e del Terzo settore, con particolare riguardo a quelli impegnati nella promozione della cittadinanza attiva”. Da parte loro scuole ed insegnanti devono utilizzare l’occasione delle 33 ore di educazione civica per aprirsi al mondo esterno in maniera sistematica e strutturale, utilizzando i mezzi che la legge dà. Non si tratta di un ostacolo da superare ma di un’opportunità da cogliere.

.
Il RAV e i PDM: burocrazia o strumenti di apprendimento e miglioramento?
Schermata 11-2459171 alle 19.05.50

di Marco Manariti
Il Bilancio Sociale, o il RAV, è uno strumento che se ben utilizzato riflette l’organizzazione e che la fa riflettere.
Come viene fatto il Bilancio Sociale, il suo processo di realizzazione è il cuore pulsante dello strumento, quello che dà i risultati più intensi e preziosi. Se non ci si limita a viverlo come un adempimento burocratico, il bilancio sociale oltre a favorire la comunicazione interna ed esterna, può fungere anche da ponte tra passato e futuro, perché partendo dalla propria identità, storia e dall’interpretazione dei risultati già conseguiti, permette di avviare la nuova programmazione.

.
STORIE DA CONOSCERE E RACCONTARE: “Enola Holmes- Il Caso del marchese scomparso” di Nancy Springer
Schermata 11-2459171 alle 17.26.00

A cura di Paola Benadusi Marzocca (esperta di editoria per ragazzi)
All’inizio del movimento femminista parecchie giovani donne, le più intelligenti e ribelli, uscirono dalla penombra di millenni desiderose di provare le loro ali e rimasero abbacinate dalla luce del sole. Enola, nome che leggendolo all’incontrario vuol dire Sola, è vincente, tanto più se dalla serie dei sei volumi già scritti, di cui il primo è stato pubblicato recentemente da De Agostini. Enola si rivela un fenomeno tale e quale il fratello SherlocK, entrato nell’immaginario come il più geniale e invincibile detective nella lotta al crimine.

.
STORIE DA CONOSCERE E RACCONTARE: “Il coccodrillo di Aristotele” di Michel Onfray
Schermata 10-2459149 alle 13.00.15

a cura di Paola Benadusi Marzocca

Comprendere la filosofia può scatenare una serie di effetti secondari, anche imprevedibili tanto più se avviene attraverso quadri di pittori famosi come nel singolare quanto affascinate libro di Michel Onfray , IL COCCODRILLO DI ARISTOTELE -Una storia della filosofia attraverso la pittura.

.
L’esperienza del settore spaziale nel perfezionare costantemente la sua proposta di PCTO per orientare i giovani verso studi tecnico-scientifici
asi pcto

di Rosa Tagliamonte -

L’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) si adopera per supportare la formazione dei giovani attraverso percorsi educativi tecnico-scientifici calibrati sulle esigenze scolastiche, l’ASI intende creare un’interazione reale tra scuola e lavoro, promuovendo anche la creazione di un contesto scolastico più informato sulle opportunità che le materie STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Matematica) possono offrire ai giovani. Dall’anno scolastico 2015/2016, l’ASI promuove percorsi di alternanza scuola-lavoro su tematiche spaziali per accelerare la diffusione di un modello di successo, rappresentato dal settore spaziale italiano ed europeo, tra le giovani generazioni. L’ASI è attenta a perfezionare la sua offerta attraverso l’ascolto delle esigenze e dei suggerimenti delle scuole e dei ragazzi che svolgono l’esperienza di alternanza. Nella fase delicata che oggi viviamo, questa attenzione ha consentito di usare al meglio le opportunità di interazione on line.

.